“Ma non sei stanco di vedere sempre lo stesso film?”

Data di pubblicazione:15 Novembre 2018
By Mancini

Ecco spiegato perché i bambini vogliono assistere sempre alle stesse scene

Le stesse canzoncine, le stesse filastrocche oppure lo stesso film. Noi ne abbiamo abbastanza e chiediamo a nostro figlio “Ma non sei stanco di vedere sempre lo stesso film?” ma lui no, non è stanco. Perché un bambino, sceglie di assistere sempre alle stesse scene? Sia esso un video o un cartone animato? Sembra che tutto questo abbia una spiegazione…

Capire il senso di quello che vede

Il film o il cartone animato ha una trama complessa per un bambino. Scene che cambiano, attori diversi che intervengono, numerosi dialoghi, parole nuove. Tutto questo per un bambino è difficile da elaborare. Ecco perché, spesso, la prima volta che lo guardano sono distratti, sembrano poco interessati. Succede quindi che ogni volta che il bambino rivede il film, colga nuovi dettagli, nuove sfumature, capisca interi dialoghi. Questo rende la sua visione decisamente più appagante. Dal momento che lo sforzo cognitivo si è ridotto, il bambino si divertirà molto di più ad assistere ad un film già visto piuttosto che ad uno nuovo.

L’effetto rassicurante della ripetizione

La ripetizione è per un bambino una certezza. Ecco perché per i nostri figli stabilire una routine è sempre la soluzione migliore. Questo spiega anche perché un imprevisto che spezza la loro routine possa generare in loro un senso di paura. Sapere cosa succederà di lì a poco, lo fa sentire sicuro. Vedere sempre lo stesso film, riesce a farlo sentire al sicuro. Non solo, collegare causa ed effetto è importante per la sua capacità logica. A dimostrarlo uno studio, dell’Università del Sussex che dimostra come i piccoli a cui veniva letta sempre la stessa storia sviluppavano una capacità di linguaggio e di espressione maggiore. Nessuna anomalia dunque, ma semmai solo voglia di apprendere.

Vedere lo stesso film, uno strumento contro l’ansia

Andare ad un appuntamento al buio, lasciare il certo per l’incerto, gettarsi a capofitto in una nuova esperienza. Si tratta certo di cose affascinanti per noi adulti ma anche ansiogene. Anche a noi piacerebbe sapere cosa sta per avvenire, la conseguenza delle nostre azioni o di quelle altrui. La quotidianità con le sue ripetizioni è rassicurante così come lo è per i bambini. In loro questo effetto è amplificato dal momento che tutto è nuovo e potenzialmente “traumatico”. Quando i bambini possono prevedere cosa accadrà dopo e convalidare così le loro aspettative, si sentiranno più forti e avranno la sensazione di poter almeno controllare un po’ del mondo che per loro è ancora abbastanza caotico. stesso film

Migliorare l’apprendimento ascoltando le stesse storie

Se anche a letto, vostro figlio richiede sempre la stessa storia, non preoccupatevi. Ma soprattutto non annoiatevi e non cercate di dissuaderlo. La ripetizione è uno dei modi migliori per i bambini di apprendere. Ascoltare sempre la stessa storia dalla bocca dei propri genitori consente loro di comprendere meglio la storia, sviluppare la memoria e acquisire il vocabolario. Insomma, un po’ della nostra noia val bene l’effetto rassicurante e benefico dello stesso, ennesimo film!

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: