Youtubers, chi sono e perché i nostri figli li adorano!

Data di pubblicazione:22 Novembre 2018
By Mancini

Storia di un fenomeno contemporaneo

La tua infanzia era caratterizzata da “latte e cartoni” o “merenda e cartoni”? Se si, hai sicuramente più di trent’anni e sei cresciuto con la tivvù! Per te che tornavi da scuola per vedere Holly e Benji o Lady Oscar, il fenomeno degli Youtubers è chiaramente oscuro. Abbiamo già parlato del bambino che rivede sempre lo stesso film, ma se hai un figlio attaccato h24 al suo smartphone, al 99% starà seguendo il/la youtuber di riferimento. Cosa c’è di interessante in questi coetanei che si filmano nel loro quotidiano?

Come nascono gli youtubers

Youtube nasce nel 2005 come “contenitore” di video. Chiunque poteva aprire un profilo e condividere filmati realizzati da solo, con l’ausilio di cellulare o videocamera. Tra i primi divi di questo sistema c’è certamente Cliomakeup, la truccatrice che mostrava attraverso i suoi tutorial come truccarsi e alla quale fu affidato, ben presto, un programma tv. Tra i più noti la seguivano a ruota Frank Matano, con il suo canale di scherzi telefonici, (anche lui diventato famoso in tv e al cinema) e Willwoosh, Guglielmo Scilla, oggi attore e conduttore anche per la tv. Cane Secco fu però il primo fenomeno della piattaforma con il video “Facebook – Tutti quelli che” che fece il pieno di visualizzazioni e rivelò tutte le potenzialità del mezzo. Da quel lontano 2009 Youtube è esploso dando voce a chiunque volesse accaparrarsi una nicchia, o diventare un influencer in un settore specifico. Dal 2012 a conquistare la piattaforma sono i canali dedicati ai videogame.

I gamer, i vip del videogioco

I gamer sono i giovani ragazzi che riprendono loro stessi mentre provano nuovi videogiochi, spiegandone tutti gli aspetti ma soprattutto dando una recensione. Favij, St3pny o IlvostrocaroDexter sono solo alcuni dei nomi più noti. I loro canali sono seguiti da MILIONI di ragazzi che vedono i giovani gamer come amici e condividono con loro gran parte del loro tempo.  Lo scopo di questi personaggi è, sempre più spesso, quello di diventare un brand, di ricevere sponsorizzazioni, di diventare influencer nel settore giochi in modo da accaparrarsi ospitate, giochi gratuiti, o semplicemente denaro. Il famosissimo Favj, per esempio, è oggi autore di libri ed anche attore.

Iolanda Sweets l’idolo delle ragazzine

Anche per le giovanissime esistono dei canali interessanti, tra i tanti quello di Iolanda Seewts è uno dei più “particolari”. Il canale infatti tratta di una materia nota solo tra i giovanissimi, gli “slime”. Si tratta di intrugli gelatinosi che stimolano la manipolazione e la creatività dei giovanissimi. L’ideatrice è una ragazza laureata in sociologia che avendo trovato tutorial di slime on line, si è fatta ispirare per realizzare il suo canale che oggi conta 737,552 iscritti. Anche lei nell’ultimo periodo ha realizzato un libro sull’argomento con ingredienti e procedure per ottenere slime perfetti.

Youtubers, un universo in evoluzione

Se pensi che i canali più seguiti siano solo questi ti sbagli di grosso. Youtube è un proliferare di nuovi interessi, nuovi tutorial, interviste, racconti inventati e messi in scena da giovanissimi. Ci sono poi canali dedicati ai bambini con video storie che coinvolgono personaggi come i Pigiamini, Masha e Orso o che insegnano con canzoncine e colori i numeri in italiano o in inglese, per non parlare dei canali di filastrocche. Insomma youtube è un vero canale in evoluzione. Per quanto i più piccoli possano accedervi senza problemi per soddisfare le loro esigenze di intrattenimento, il consiglio è sempre quello di vigilare. Brutte sorprese come messaggi sbagliati, giochi pericolosi o rischiose emulazioni sono sempre dietro l’angolo. Quindi occhi aperti!

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: