Chiara Ferragni dal blogger a stilista

Data di pubblicazione:23 Aprile 2019
By Mancini

Parliamo della carriera e della collezione di Chiara Ferragni

Icona di moda e stile Chiara Ferragni oggi è un vero e proprio guru del fashion. La giovane fashion blogger nasce il 7 maggio del 1987 a Cremona, prima di tre figlie. Le sorelle Francesca e Valentina hanno rispettivamente due e cinque anni meno di lei. Iscritta alla Bocconi, sin dall’inizio della sua carriera accademica si dedica alla moda e diventa modella e fashion blogger.

Il progetto The blonde Salad

“La mia ambizione arriva da una grande fiducia in me stessa, che ha saputo infondermi mia madre. Venditrice di moda, appassionata di fotografia, è sempre stata un modello”. Nell’ottobre del 2009 apre quindi un blog dedicato alla moda chiamato The Blonde Salad, con la collaborazione del suo fidanzato Riccardo Pozzoli. Solo 500,00 € bastano a far partire la macchina che la condurrà al successo. Acquistata la macchina fotografica e il dominio Internet il blog inizia subito a contare centinaia di visualizzazioni. All’inizio, nel blog, la giovane studentessa lombarda racconta la sua vita che tra Milano, dove studia e vive durante la settimana, e Cremona, dove torna ogni week-end per stare con la famiglia. Con il tempo il blog si concentrerà in particolare sui suoi outfit e sui consigli di moda che offre alle sue lettrici.

Da Harvard a Forbes parlano di Chiara Ferragni

È il momento d’oro dei blogger, che si occupano di travel di food e di fashion. Nella prima metà del 2010 Chiara Ferragni lancia la sua prima linea di scarpe e nel 2011 Vogue la definirà “The blogger of the moment”. The Blonde Salad ogni mese ottiene più di un milione di visite e oltre alla sua notorietà aumenta esponenzialmente il suo fatturato. Dieci milioni di dollari già nel 2015, tanti da farla diventare una case history per la Harvard Business School. “Forbes” la inserisce nella lista dei trenta artisti europei con meno di trent’anni più importanti.

Dieci milioni di fallower

Nel mese di luglio del 2017 raggiunge la cifra esorbitante di 10 milioni di follower su Instagram, diventando la celebrità italiana più seguita al mondo.  Suo anche il record del matrimonio più seguito e milionario della storia di internet. L’hashtag #theferragnez è stato trend topic per mesi e il matrimonio ha fruttato ben 36 milioni di dollari.

Chiara Ferragni collection

Il brand di Chiara Ferragni è nato nel 2013 per una linea di scarpe, come abbiamo detto. La collezione si è poi arricchita di accessori come zaini e cover per smartphone, fino ad arrivare a T-shirt, felpe e costumi da bagno. L’iconico occhiolino è diventato il logo della sua azienda declinato su tutti i suoi capi dallo stile sportivo e confortevole. Oggi le sue creazioni sono presenti in più di 300 negozi sparsi per nel mondo e ha aperto numerosi store monomarca. Il brand, 100% Made in Italy, ha riscosso un notevole successo di pubblico e critica, rafforzando l’immagine e la notorietà della giovane stilista oggi diventata CEO della sua The blonde Salad.

Chiara Ferragni kids

La collezione Chiara Ferragni kids gioca sul look minime riproponendo le stesse fogge per mamme e bambine. Felp classiche o corte, shorts e t-shirt sono accomunate della presenza de logo occhiolino. Esso è riproposto in chiave macro sulle magliette oppure in bande bianche laterali su felpe e jogging pants. Uno stile giovane e fresco che predilige le tinte pastello come il rosa e il celeste ma non disdegna il rosso e il nero. Anche il denim nei classici shorts e nel giubbino in jeans, trova il suo posto purché sul retro non manchi il suo occhio azzurro. Chiara Ferragni collection kids si arricchisce inoltre di bellissime slip-on glitter per questa primavera estate e delle immancabili sneakers. Chiara ne fa un uso smodato, non si muove senza le sue sneakers bianche, proposte per questa collezione primavera estate per bambine, arricchite di cuori e dettagli, ovviamente glitter.   Scopri la collezione Chiara Ferragni kids disponibile nello store Mancini junior e on line su mancinijunior.com

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: