Buone norme anticaldo per bambini

Data di pubblicazione:25 Giugno 2019
By Mancini

Come aiutare i più piccoli ad affrontare l’estate

Caldo torrido, sudore e colpi di calore. Come difendersi da tutto questo tutelando la salute dei più piccoli? Se buon senso e istinto materno segnano la strada da cui partire, alcune regole e buone pratiche non fanno mai male. Bere tanto e non uscire nelle ore più calde è la regola principe ma c’è qualche altra cosa che può aiutare tuo figlio? Scopriamo di più.

Farlo bere tanto anche se non vuole

«Il consumo di acqua, quantitativamente e qualitativamente idonea è essenziale per la crescita e l’equilibrio del neonato, del lattante, ma anche del bambino più grande – afferma il prof. Alessandro Sartorio, Primario della Divisione di Malattie Metaboliche e Auxologia presso l’Istituto Auxologico Italiano di Milano – È indispensabile mantenere un giusto equilibrio di liquidi: per la vita e per il corretto equilibrio metabolico, oltre che per lo sviluppo fisico armonico del bambino, in fase di crescita. Facilita infatti la digestione e contribuisce ad assimilare i nutrienti, aiutando l’eliminazione delle scorie, regolarizzando la temperatura corporea e mantenendo elastiche pelle e mucose. Studi recenti hanno dimostrato anche che il consumo di acqua può aiutare a controllare il peso corporeo e contribuire a contrastare l’obesità infantile». Se in condizioni ambientali miti, il fabbisogno idrico nel primo anno di vita varia dai 120 ai 150 ml/kg al giorno ( nel secondo tra i 110-120 ml/kg al giorno e tra i quattro e i dieci anni tra i 70 e i 100 ml/kg al giorno) nel periodo estivo questo dato va aumentato del 15% o del 20%. È necessario, perciò, invitare il proprio figlio a bere spesso anche se dice di non avere sete. Fai attenzione ai campanelli d’allarme della disidratazione come una stanchezza anomala o una diminuzione ed un cambio di colore delle urine che diventeranno più scure.

Cambiare abitudini alimentari

Abitua il bambino fin da piccolo a mangiare insalate rinfrescanti e ricche di pomodori, cetrioli, frutta, zucchine etc. è possibile creare mille varianti per non stancare mai. E se proprio non riesce a mandarle giù, favorisci il consumo di uno yogurt, soprattutto naturale ma anche alla frutta. Con il caldo, infatti, è più facile imbattersi in virus intestinali e i fermenti lattici contenuti nello yogurt mantengono le funzioni intestinali sotto controllo. Sì ai gelati naturalmente, meglio se fatti in casa e alla frutta, piuttosto che le creme. In linea di massima, cerca sempre di far fare pasti leggeri e facilmente digeribili, condisci la pasta con più verdura possibile e prediligi le carni bianche. Per quanto riguarda il neonato allattato, in caso di temperature eccessive, è possibile introdurre un po’ di acqua o tisane.

Alcuni consigli naturali

Per bambini e lattanti il sudore è un vero fastidio. La conseguenza infatti è la brutta sudamina. Per prevenire questo fastidio fai degli impacchi, delle spugnature o delle piccole docce tiepide con bicarbonato o amido di riso o mais per far respirare meglio la pelle ed evitare le bollicine. Vesti il bambino, ma anche il neonato, con abiti di cotone o lino leggeri che facilitino la traspirazione ma, soprattutto, vestilo poco. Contrariamente a quanto nonne e zie ti diranno, un bambino in estate può tranquillamente essere lasciato in body e pannolino o anche solo in pannolino. I bambini hanno infatti maggiore difficoltà degli adulti ad abituarsi alle temperature elevate per cui le percepiscono anche in maniera più intensa. Tagliate i capelli, anche delle bambine, abbastanza corti in modo da poterli lavare e rinfrescare più spesso. Quando esci con lui e fa ancora troppo caldo non dimenticare di portare con te uno spray all’acqua termale che lo tenga fresco e idratato. Infine ricorda che i bambini non vanno lasciati in auto nemmeno per alcuni minuti. Può sembrare un’osservazione banale ma ahimè non lo è. E non dimenticare che la loro delicatissima pelle va costantemente coperta di creme ad alta protezione solare. Grazie a queste piccole buone pratiche sarà un’estate serena e tranquilla per tutta la famiglia.

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: