Dispositivo anti abbandono

Data di pubblicazione:20 Novembre 2019
By Mancini

La legge

Dopo diversi casi di cronaca, il nuovo governo ha dato un’accelerata per introdurre la legge sull’obbligo di dotare le automobili di seggiolini anti abbandono. Dopo un percorso legislativo piuttosto travagliato (l’obbligo doveva entrare in vigore il 1° luglio 2019) il decreto, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è entrato in vigore il 7 novembre 2019. E con esso le relative sanzioni. Cerchiamo di capirne di più con una piccola guida che ci propone Mancini junior.

Tipologia dispositivo anti abbandono

Innanzitutto, il Ministero dei trasporti ha spiegato che il dispositivo anti abbandono può essere:
  1. integrato all’origine nel seggiolino;
  2. essere indipendente.
Ad oggi esistono diversi sistemi universali (ovvero che si possono aggiungere senza cambiare il seggiolino) e si tratta o di una sorta di “cuscinetto” da sistemare direttamente sotto un normale seggiolino auto per bambini o di piccoli dispositivi. Si tratta di sistemi molto versatili e con molti vantaggi:
  • non devi cambiare seggiolino;
  • puoi passarli da un seggiolino all’altro man mano che il bimbo cresce;
  • puoi scegliere il seggiolino che più ti convince.
L’unica cosa che conta, in ogni caso, è che si attivi automaticamente in caso di abbandono del bambino in auto. Lo scopo è evitare che i genitori dimentichino i propri bimbi in auto. Come? Producendo segnali visivi e acustici e di vibrazione percepibili all’interno o all’esterno dell’auto. Esiste anche l’opzione di connettere automaticamente il dispositivo anti abbandono allo smartphone tramite app, così da poter inviare messaggi o chiamate ai numeri di emergenza preimpostati indicando anche la localizzazione dell’auto.

Dove comprarli

Dal 7 novembre è scattata la corsa all’acquisto e la situazione ha visto impreparati non solo i genitori ma anche i venditori che hanno visto azzerarsi nel giro di ventiquattr’ore le scorte in magazzino. Vediamo di seguito dove è possibile acquistarli:
  1. Negozi dedicati ad articoli per l’infanzia;
  2. Farmacia e/o parafarmacie;
  3. Internet

Prezzi

I costi dei vari dispositivi per seggiolini anti abbandono oscillano tra i 30 e i 70 euro per i dispositivi integrativi e tra i 60 e i 250 euro per i seggiolini con l’anti-abbandono integrato. Ma “per agevolare l’acquisto dei dispositivi – ricorda il Ministero dei Trasporti in una nota – nel Decreto fiscale è stato istituito un fondo per il riconoscimento di un contributo economico di 30 euro per ciascun dispositivo acquistato”. E “nei prossimi giorni verrà approvato il Decreto che disciplina le modalità per l’erogazione del contributo”. Insomma, il suggerimento è di mettere da parte lo scontrino in vista di un rimborso.

Cosa si rischia

Il consumatore rischia la multa se:
  • non ha il sistema anti abbandono;
  • ha un dispositivo anti abbandono che non sia autorizzato dal produttore del seggiolino;
  • ha un sistema che non è conforme ai i requisiti;
  • ha il dispositivo del bluetooth, ma non lo ha attivato o se non funziona l’app.
Si rischia una sanzione amministrativa da 81 a 326 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente oltre alla possibile sospensione della patente da 15 a 60 giorni se pizzicato a trasgredire per la stessa infrazione nell’arco di 2 anni.

Consigli utili

In generale comunque è bene ricordare che è pericoloso lasciare i bimbi chiusi in auto anche solo per pochi minuti: il problema non va sottovalutato. Ti consigliamo quindi di seguire alcuni piccoli ma preziosi suggerimenti:
  • È utile posizionare il proprio telefono, borsa o altri accessori personali sul sedile posteriore accanto al bambino.
  • Mettere la borsa del cambio del bebè sul sedile anteriore del passeggero.
  • È utile adottare una tecnica americana detta “look back before you lock” cioè controllare tutti i sedili prima di chiudere l’auto.
“Un viaggio di mille miglia comincia con un passo”… (Laozi)

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: