L’alimentazione dei bambini

Data di pubblicazione:19 Febbraio 2020
By Mancini

La salute prima di tutto

L’alimentazione è uno dei fattori che incide in maggior misura sulla salute dei bambini. Il latte è il primo alimento che il neonato assume alla nascita e che sarà sufficiente a fornirgli tutti i nutrienti specifici per la sua crescita fino al sesto mese di vita. In seguito, con l’avvio dell’alimentazione complementare – o svezzamento – il bambino viene a contatto con gli alimenti che trova a tavola, per cui è importante che i genitori abbiano dei comportamenti alimentari salutari e rispettino le regole di una buona nutrizione, evitando cibi dannosi e dando preferenza ad alcuni alimenti piuttosto che ad altri. Scopriamo di più sull’alimentazione dei bambini insieme a Mancini Junior!

Educazione alimentare

L’educazione alimentare dei bambini passa attraverso l’imitazione delle abitudini alimentari dei genitori; stare a tavola con gli adulti comporta anche un coinvolgimento relazionale ed è un’occasione per educare e per confrontarsi. Esistono molti modi per trasformare gli alimenti che acquistiamo in appetitosi piatti da condividere in famiglia: di ricette ne esistono tantissime e quelle delle tradizioni locali andrebbero custodite e tramandate alle future generazioni. Una dieta sana, equilibrata e varia è il punto di partenza per il benessere e il primo passo per prevenire alcune tra le malattie più diffuse come l’obesità infantile.

Norme di una sana alimentazione

Le norme di una sana alimentazione dei  bambini (a partire dai 3 anni) non sono diverse da quelle che regolano la vita dell’adulto, fatta eccezione per le necessità legate alla crescita. Possiamo riassumerle in 6 punti:
  1. Frutta e verdura
  2. Carboidrati complessi
  3. Gli zuccheri
  4. Le proteine
  5. I grassi
  6. Le bevande
È negli anni dell’infanzia, infatti, che si consolidano le preferenze in fatto di cibo e le abitudini (giuste o sbagliate) che ci accompagneranno per il resto della vita.

L’alimentazione dei bambini: gli errori

Vi sono poi alcuni errori molto comuni che è bene conoscere ed evitare:
  1. I bambini assumono troppe calorie rispetto al loro fabbisogno quotidiano.
  2. La ripartizione delle calorie nei diversi pasti non è quella corretta.
  3. Spuntini e merendine sono spesso molto calorici ma scarsi dal punto di vista nutrizionale.
  4. Il consumo di proteine animali è eccessivo.
  5. Il consumo di carboidrati ad alto indice glicemico come gli zuccheri semplici è eccessivo.
Viceversa, i bambini mangiano poca frutta e verdura, ricche di fibre e di vitamine. Spesso manca sulla tavola il pesce, che è invece fondamentale. I bambini mangiano troppo spesso fuori casa pasti preparati industrialmente (con troppi grassi, troppo sale e troppo zucchero). I piccoli mangiano spesso davanti alla TV e questo favorisce l’obesità perché riduce la capacità di controllare consapevolmente la quantità di cibo ingerito. I bambini fanno troppo poca attività fisica: dopo la scuola, spesso fanno i compiti e guardano la televisione, mentre avrebbero bisogno anche di muoversi e giocare. Una dieta corretta garantisce al giovane organismo una crescita equilibrata e in salute!

I rischi

Se non si cura l’alimentazione, i rischi di una dieta scorretta specialmente nel periodo dell’infanzia sono disparati:
  1. Tendenza al sovrappeso e all’obesità;
  2. Tendenza al sottopeso in epoca pediatrica;
  3. Malnutrizione specifica o generalizzata, che si può manifestare tanto con il sottopeso quanto con il sovrappeso (consumando solo i cibi “spazzatura”).
Curare l’alimentazione in questo periodo della vita è fondamentale per evitare che il sovrappeso o il sottopeso portino con sé problemi alla salute fisica e psicologica del bambino e del futuro adolescente. Per i genitori diventa quindi estremamente importante monitorare, ed eventualmente correggere, le abitudini alimentari dei propri figli.

Buone pratiche

I primi provvedimenti da adottare saranno quindi rivolti alla riduzione dell’eccesso ponderale, ponendo particolare attenzione al consumo di zuccheri contenuti in dolciumi, bibite e succhi di frutta. In più, noi di Mancini junior, da sempre attenti al benessere dei bambini, ti consigliamo di incentivare la pratica di un regolare esercizio fisico. Spegni lo smartphone e accendi il movimento!

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: