Dsquared², tra Italia e Canada

Data di pubblicazione:15 Giugno 2020
By Mancini

Un brand ironico figlio di due gemelli italo-canadesi

Dean e Dan Caten sono i due gemelli della moda internazionale. I padri del brand italo-canadese Dsquared². Sì perché questo marchio nasce un po’ in Canada, e lo si vede già dalla scelta del logo, ma ha molto di italiano. Prima di tutto le radici dei protagonisti che di cognome portano Catenacci e sono figli di genitori italiani, emigrati in Canada. Scopriamo come nasce un brand che è diventato noto anche grazie alla musica.

Le origini del marchio Dsquared²

I due fratelli con la passione per il design si trasferiscono a New York nel 1983 per frequentare la Parson’s School of Design e nel 1991 scelgono l’Italia per dare vita alla loro prima collezione. È nel 1994 che, dopo numerose collaborazioni con alcune case di moda, realizzano la loro prima collezione maschile. La prima boutique del marchio è stata aperta proprio a Milano, Lungavilla, successivamente sono state aperte sedi nel 2008 a Capri, Kiev, Istanbul e Hong Kong. Nel 2009 a Cannes, Dubai, Singapore e Kowloon, nel 2010 ad Atene, Salonicco, Monte Carlo e Shanghai. Le più recenti a Pechino e Parigi. Dopo i primi successi l’incontro che segna la vera svolta per i due fratelli è quello con la regina indiscussa del Pop, Madonna. Nel 2001 disegnano gli outfit dei ballerini del video musicale “Don’t Tell me”, una ballad romantica e country. Quella esperienza è anche fonte di ispirazione per le loro collezioni che conservano lo stile country dei cowboy ma anche il fascino delle rockstar maledette e dell’inarrivabile dandy. Sono gli anni in cui si afferma la loro cifra stilistica fatta di un mix&match vincente tra la sartorialità e lo sportswear, il tutto unito ad un ben calibrato gioco di layering e di materiali (pelle, denim, maglieria, cotoni e visone su tutto).

I premi e la musica firmata Dsquared²

Dean e Dan, ovvero D al quadrato, negli anni hanno collezionato premi e collaborazioni musicali incredibili. Nel 2003 Dsquared² ha ricevuto il premio “La Kore” come “Most Original Designers” e nell’ottobre dello stesso anno Dean e Dan Caten sono stati nominati “Men of the Year” da GQ USA per la categoria “Best Breakthrough Design Team”. Sempre nel 2003 Christina Aguilera ha vestito Dsquared² durante il Stripped World Tour. Successivamente la Aguilera ha sfilato come ospite d’onore durante la sfilata uomo primavera/estate 2005. Grande successo del brand anche in Spagna dove hanno vinto il premio “Aguja de Oro” (“Ago d’Oro). Per l’occasione, i due fratelli hanno realizzato un abito che rimarrà in mostra al Museo del Traje di Madrid. Nel 2007 conseguiranno anche il “GQ Spain Man of the Year Award” come “Best Designer of the Year” Nel 2007 i gemelli Caten hanno disegnato anche gli outfit per Laura Pausini per l’unica data del suo tour mondiale. Nello stesso anno Rihanna ha fatto il suo debutto in passerella per la collezione Donna P/E ’08 Dsquared² e Fergie ha presentato il suo nuovo video, Clumsy, in cui i gemelli Caten l’accompagnano lungo la passerella di una sfilata. I designer hanno ricevuto la stella del Canada’s Walk of Fame e del Canada Honour per il 2009. La cerimonia ufficiale è avvenuta a Toronto l’11 e il 12 settembre 2009. Nel 2009 Dsquared² ha realizzato i costumi di scena per Britney Spears da indossare durante il tour mondiale. L’anno seguente hanno realizzato i costumi di scena per i tour Welcome to Humanoid City Tour dei Tokio Hotel, il cui leader Bill Kaulitz ha debuttato come modello per Dsquared² nella sfilata Uomo A/I 2010-2011.

La linea kids del brand

Tute, t-shirts, felpe, shorts, ma anche top, sneakers, costumi da bagno, cappellini. Tutto questo è la linea Dsquared² kids, un athleisure che strizza l’occhio agli anni 70. I colori e le stoffe sono invece completamente pop. Nero, giallo limone, blu elettrico e bianco latte sono le sfumature principali di capi e accessori, contraddistinti dalla classica foglia d’acero rossa, logo del brand.  Questa volta però il simbolo è diviso in due ed è rivisto in una chiave grafica più moderna e dinamica. Diventa un pattern declinabile sui capi come sui costumi. Divertente, irriverente, originale, la collezione young di Dsquared² kids è ricca di dettagli caratterizzanti, che la rendono al passo coi tempi ma anche sempre uno step avanti!

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: