Tie & dye nelle collezioni bambino

Data di pubblicazione:31 Luglio 2020
By Mancini

Torna la stampa multicolor anni 60

L’estate 2020 riscopre il look psichedelico a tinte forti che identificava gli hippies. Giocoso, estivo, fresco, coloratissimo! Oggi simbolo della Pace, il tie & dye è una delle stampe più facili da replicare in casa grazie ai tutorial su YouTube e TikTok. Anche le sfilate lo hanno riscoperto, riportandolo sulle passerelle. Impazza su Instagram nei profili delle celebrities e degli influencer. Una vera e propria infusione di colore per l’estate!

Come nasce il tie & dye

La tecnica del tie & dye consiste nel tingere tessuti con colori e pigmenti diversi. Nasce nell’VIII secolo in Giappone, per poi svilupparsi in Cina, Indonesia e Malesia. Deve il suo nome dalla tecnica usata per ottenerla, significa letteralmente “pittura a nodi”. La stampa ha, quindi, origini orientali e crea sui tessuti disegni geometrici casuali e imprevedibili. Ogni capo è unico e prende la fantasia dalla diversa combinazione di pigmenti e acqua. Tra gli anni ’60 e ’70 il tie & dye viene riportato in auge negli Stati Uniti rivisitato in chiave psichedelica. Da allora questa stampa rimane strettamente connessa ai principi alla base del movimento hippie e dei cosiddetti “figli dei fiori”. Icona assoluta di questo movimento è Janis Joplin che non disdegna di indossare abiti con stampa tie dye. Negli anni ’90 la cultura grunge si appropriò di questo trend e, ultimamente, alcune celebs lo hanno rilanciato sui loro profili social.

La stampa dei bambini in vacanza

Perfetto per lo streetwear il tie & dye dell’estate 2020 riappare su magliette, maxi felpe e sneakers dalle sfumature pastello (Msgm). Versace usa il tie & dye mixandolo alla moda anni Novanta. Balmain kids lo ripropone abbinato alla stampa logo bianca tipica del suo brand. Il concetto di tie & dye viene declinato anche in stampe psichedeliche e sfumate. Il tuffo nel colore, esattamente quello che si ottiene immergendo la t-shirt nel pigmento colorato, è una iniezione di allegria e libertà per i più piccoli! Nessuna paura nella scelta degli abbinamenti, non è necessario stemperare con tinte uniche. Impazza Il total look tie & dye con capi, ma anche accessori negli stessi toni, prediligendo le tinte fredde. Il tie & dye pastello, tuttavia è bellissimo abbinato al jeans. Se però ti sembra un look scontato scegli per i tuoi bambini un capo o un accessorio nero o bianco. Bianco e tie & dye sono l’abbinamento fresco di questa stagione!

Sfumato, mixato, psichedelico

Ritroviamo il tie & dye rivisitato il diversi mix. Alberta Ferretti lo mixa al denim, incorporandolo.  T-shirt e mini abiti vedono le tonalità pastello mescolarsi in un bellissimo sfumato tipico della moda degli anni 60 e 70. Giallo rosa e tuchese dominano la collazione bambina 2020 della stilista. Le atmosfere di quegli anni sono bel visibili anche nelle ispirazioni della linea Youg Versace coloratissima e ricca di riferimenti all’oriente e alla natura.

Crea il tuo tie & dye

Se anche tu vuoi creare il tuo capo tie & dye coinvolgi i tuoi bambini. Resteranno stupiti dal risultato finale. Ecco come fare:
  1. Per prima cosa stendi la nostra maglietta sulla superficie di lavoro. Prendi il centro della maglietta e “pinza” con le unghie il tessuto così da formare una piegolina,
  2. Solleviamo il tessuto della maglietta prendendo il centro tra le dita e sollevandola come fosse un fazzoletto. Facciamo un nodo.
  3. Prendiamo una bacinella colma d’acqua e colore e immergiamo una spanna abbondante di tessuto raccolto a cono tra le mani. Una strizzata veloce e lo ridisponiamo sul tavolo da lavoro.
  4. Lascia asciugare
  5. Una volta finito tiriamo i lati della maglietta così da aprila ed ecco un effetto molto vintage e tie & dye hippy.

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: