Neonati a mare, consigli pratici

Data di pubblicazione:07 Luglio 2021
By Mancini
Portare a mare un bambino appena nato non è semplice. Soprattutto se si tratta del primo figlio: spesso ci si sente insicuri e si preferisce non andare al mare affatto. Eppure, con alcuni consigli pratici è possibile regalare una giornata di sole e di aria pulita ai nostri piccoli, senza correre alcun rischio. L’importante è pianificare bene l’uscita la sera prima, svegliarsi presto e fare una lista delle cose da portare assolutamente! Vediamo come comportarsi per portare i neonati al mare in totale sicurezza.

Attenzione a sole e caldo

La prima regola d’oro è non andare al mare nelle ore più calde. I neonati non devono prendere sole diretto: dovrai perciò recarti in spiaggia molto presto al mattino. Quando esattamente? L’orario ideale è tra le 8 e le 11:30, orario dopo il quale il sole diventa eccessivamente intenso. Seguono le ore sconsigliate fino alle 17, da questo orario in poi stare in spiaggia è un piacere per bambini e adulti. Sempre per proteggersi dal sole è fondamentare avere sempre con sé una crema solare protettiva. Esistono in commercio creme realizzate ad hoc: in genere con fattore di protezione 50. Altri consigli pratici per evitare scottature: utilizzate sempre un cappellino per proteggere testa e occhi. In questo caso il consiglio è acquistarne uno con visiera e laccetti. Questi, una volta annodati sotto al mento, eviteranno al neonato di liberarsene. Infine, è bene farlo bere frequentemente, allattarlo e proporre biberon con acqua. Questo va fatto con una certa assiduità in quanto il neonato non sa comunicare la sete e si disidrata con estrema facilità.

Come organizzare gli spazi

Quando si hanno dei neonati è preferibile scegliere una spiaggia attrezzata che abbia molti punti di ombra. Non solo, riuscirai così ad avere anche un ombrellone per metterlo al fresco e per disporre le borse. I lettini sono pratici per il cambio ma anche per un pisolino. Rispetto a questo punto è possibile anche portare con te il passeggino: scegli in base all’accessibilità alla spiaggia. Stare sotto all’ombrellone, però, non è l’unica soluzione: potrai portarlo a fare una passeggiata lungo la battigia bagnando i piedi e fare giochi con l’acqua e sabbia. Una buona idea è anche quella di riempire una o due bottiglie di acqua dolce per sciacquare il neonato: mettila al sole così risulterà piacevolmente calda.

Abiti in cotone leggerissimo

I neonati non dispongono di un meccanismo di termoregolazione: questo vuol dire che subirà molto il caldo e suderà facilmente. Potrai fargli indossare un body leggero in fresco cotone che lo proteggerà da caldo e sole. Se le temperature lo permettono si potrà optare per un costumino sopra il pannolino. Resta sempre indispensabile indossare il cappellino e avere un lenzuolino in cotone leggero per proteggerlo dal vento.   Portare i neonati a mare significa anche portare con sé tanti pezzi di ricambio: body, magliette, pantaloncini etc. Si sporcherà facilmente e dovrai essere in grado di sostituire i capi velocemente. Per fare tutto questo avrai bisogno di portare con te una comoda borsa fasciatoio con tante tasche. Potrai utilizzarla anche per contenere biberon e ciucci;

Consigli di viaggio per neonati a mare

Partire per le vacanze con un neonato non è facile: meglio evitare i viaggi lunghi. Se si viaggia in macchina l’orario di partenza è fondamentale: scegli il tardo pomeriggio o la sera. Con un lenzuolo fresco o un materassino a nido d’ape posto sul seggiolino, il bimbo viaggerà comodamente senza sudare. Quando si ha un bambino molto piccolo la scelta della formula hotel potrebbe non rivelarsi ottimale. Meglio affittare una casa vacanze o un residence: avrai libertà di orari, potrai preparare la pappa in autonomia, riposare quanto vuoi e cenare all’orario che preferisci, senza stress!        

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: