Elie Saab l’alta moda araba nel mondo

Data di pubblicazione:27 Settembre 2021
By Mancini
Elie Saab è uno stilista libanese di grande successo nell’ambito dell’alta moda. Citato nelle più qualificate riviste del settore, come Vogue, Saab è ritenuto tra gli stilisti più interessanti del panorama mondiale ed è anche il designer che vende più haute couture nel mondo. Tra le sue clienti ci sono personaggi come la regina Rania di Giordania e l’attrice Halle Berry che indosserà un suo capo nel 2003 alla cerimonia degli Oscar. Le sue creazioni di alta moda e di prêt-à-porter si possono trovare in tutto il mondo dalle capitali europee come Londra e Parigi fino a New York, Mosca, Dubai e Melbourne! Come nasce questo mito della moda libanese? Vediamolo insieme.

La storia del brand Elie Saab

Ha meno di 20 anni quando Elie Saab lancia il suo marchio di moda a Beirut nel 1982. Elie nasce il 4 luglio del 1964 a Damour, un villaggio cristiano maronita. Lo stilista vive a metà strada tra Beirut e Sidone, in Libano, ed è il primogenito di 4 figli: ha tre sorelline ed a nove anni comincia già a confezionare abiti per loro, procurandosi i materiali dall’armadio della mamma. Il grande talento di Elie diventa tangibile ben presto, tanto che le vicine di casa e le amiche di famiglia diventano le sue prime clienti. Nel 1982, ad appena 18 anni e dopo un solo anno di scuola a Parigi, Elie apre il suo atelier in Libano debuttando con la sua prima collezione al Casinò di Beirut. Prende così il via una carriera globale inedita per il mondo arabo dove operavano le sartorie di alto livello, ma solo con una clientela locale. Elie Saab, invece, va oltre, e diventa uno degli stilisti più apprezzati nell’alta società, locale e non. Oggi il suo atelier principale, dedicato alla haute couture, è ancora a Beirut in Libano, un altro è operativo a Milano.

Il successo reale

Negli anni Ottanta Elie Saab diventa noto tra le teste coronate e le principesse Claire di Lussemburgo, Beatrice di York e Madeleine di Svezia si affidano alle sue creazioni. La regina Rania di Giordania sceglie, addirittura, un suo abito per l’incoronazione del marito. Nel 1997 arriva un altro riconoscimento, Elie Saab diventa l’unico stilista non italiano a essere invitato come membro della Camera Nazionale della Moda Italiana presentando le sue creazioni durante alla settimana della Alta Moda a Roma. Nel 1998 arriverà a Milano con la prima collezione di prêt-à-porter e dal 2005 sfila a Parigi, mentre nel 2006 entra a far parte della Chambre Syndicale de la Haute Couture, si tratta del primo stilista arabo ammesso.

Il successo stellare

Elie Saab conquista anche il mondo delle celeb hollywoodiane vestendo dive come Emma Watson, Angelina Jolie, Dakota Fanning, Scarlett Johansson, Sarah Jessica Parker e Nicole Kidman. Saab diventa il primo designer libanese a vestire una vincitrice agli Oscar, Halle Berry, si tratta di un’occasione che rappresenterà una svolta per lo stilista, lanciandolo a doppia velocità nel dorato mondo delle stelle del cinema. Ciononostante, Elie Saab mantiene forte il legame con la sua terra e con Beirut, una città in cui il lusso è di casa. Nel 2005, a dimostrazione di questo, costruisce a Beirut un palazzo per accogliere i laboratori della maison. Al pian terreno si trova la boutique, al primo c’è il laboratorio dedicato al ricamo ed al secondo l’atelier, il cuore creativo di Saab e della sua haute couture. Infine, al terzo piano si trovano le collezioni ready to wear e bridal.

La moda bambino di Elie Saab

È del 2020 l’ulteriore svolta del brand libanese che debutta nella moda bambino. Elie Saab esordisce nel kidswear grazie ad un accordo di lungo termine con le case di moda italiane Simonetta e Andrea Montelpare. Presentata il 13 gennaio 2020 nello showroom milanese di Simonetta, la linea Elie Saab Junior ha presentato al grande pubblico le sue creazioni per l’autunno-inverno 2020/2021 nella cornice di Pitti Immagine Bimbo. Dopo l’haute couture, il ready-to-wear e l’interior design è arrivata la prima collezione Elie Saab bambino, una prova ulteriore della grande capacità dello stilista di reinventarsi ed aprirsi a nuovi campi e a nuovi segmenti Saab viene definito stakanovista, un’artista che non smette mai di creare e con sempre maggiore attenzione e cura dei dettagli. Scopri la nuova, scintillante collezione firmata dallo stilista per i più piccoli e ne avrai un’altra dimostrazione!                

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: