Chi sono i gamer

Data di pubblicazione:25 Ottobre 2021
By Mancini
I gamer, o YouTube Gamer sono dei giocatori di videogame diventati vere e proprie star del web, influencer a tutti gli effetti. Per essere un Gamer non basta giocare ai videogiochi ma farlo praticamente tutta la giornata. Insomma, bisogna essere dei videogiocatori professionisti. Si può, infatti, giocare anche in una squadra o gruppo professionale allo scopo di partecipare a competizioni con premi in denaro. Il Professional Gaming è un mondo complesso intorno al quale vi è un ampio giro d’affari. Ogni Gamer ha una serie di attrezzature sofisticate come poltrone, mouse e pc di elevata qualità e tecnologia. Ma non solo, ci sono convention, eventi e sponsorizzazioni da fare invidia ai brand più importanti.

Come nasce il fenomeno dei Gamer

Nei suoi video il Gamer riprende lo schermo del suo pc mentre gioca e, può dare spazio ad piccolo riquadro in cui mostrarsi mentre gioca. Non solo, al fine di intrattenere al meglio i propri follower commenterà le sue gesta durante il gioco. I Gamer più famosi hanno ammesso che la loro attività è nata nella propria stanza per caso, dal desiderio di condividere la propria passione con i propri coetanei. Il successo dei Gamer sta nel modo di trasmettere agli spettatori il proprio divertimento, anche attraverso il montaggio che ha un forte valore espressivo. Nel tempo il fenomeno si è evoluto e da semplici ragazzini che amavano giocare, oggi troviamo giocatori professionisti con grandi capacità di problem solving, fantasia e riflessi pronti. Non solo, conoscono il proprio target e sono in grado di preparare contenuti adatti e specifici usando il linguaggio giusto per comunicare.

Chi sono i più famosi Gamer italiani

Insomma, i Gamer su YouTube fanno da guida, dando le giuste dritte ai loro follower di capire anche come superare determinati livelli e difficoltà. I Gamer di oggi sono importanti influencer capaci di raggiungere migliaia di visualizzazioni, creare un proprio slang, lanciare mode e tendenze avere milioni di follower. Ecco, quindi, che il Professional Gaming si fa business con un giro d’affari non indifferente che permette ad un semplice appassionato di diventare professionista. In Italia i gamer più famosi ci sono: GaBBoDSQ, J0k3R, WhenGamersFail, MikeShowSha, SurrealPower, Cicciogamer89, Anima, IlvostrocaroDexter, St3pny e Favij.

Videogame regole e tempi per i bambini

La dipendenza da video game è uno dei problemi che si riscontrano più spesso tra i maschietti. Lo strumento più efficace per evitare questa deriva è la prevenzione. Ecco perché è bene agire prontamente imponendo sin da subito limiti di tempo e pause durante l’attività di gioco. Coinvolgere i bambini in attività all’aria aperta o di famiglia riduce notevolmente la possibilità di cadere in questo tipo di dipendenze. Alcuni campanelli d’allarme possono, infine, farti capire se la dipendenza sta facendo capolino. Tra questi alcuni problemi fisici: mal di testa, emicrania e problemi posturali. Stanchezza diurna o fatica a prendere sonno la notte. Problemi di concentrazione a scuola o nello svolgimento di sport e altri hobby. Nervosismo e aggressività dovute al diniego del pc o del tablet con cui giocare. Isolamento e asocialità, rendimento scolastico peggiorato rapidamente. Tutti questi aspetti devono far scattare immediatamente un sistema di protezione nei confronti del bambino o del ragazzo. Farlo appassionare ad un sport, coinvolgerlo in attività di gruppo e giungere ad un compromesso sugli orari da dedicare al videogioco sono le strade migliori per allontanare i più piccoli da una pericolosa dipendenza.

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: