Mascherine Fpp2 per bambini: tutta la verità

Data di pubblicazione:17 Gennaio 2022
By Mancini

Mascherine Fpp2 per bambini: tutta la verità

Con il nuovo anno sono arrivate anche nuove regole per il contenimento del contagio da Covid 19: il governo ha scelto la linea della ripartenza e ha deciso di riaprire le scuole di ogni ordine e grado cambiando però le regole di quarantena in caso di contagio in una classe. Per quanto riguarda le scuole MEDIE E SUPERIORI, per esempio, in caso di contagio di un alunno, per i compagni di classe vaccinati o guariti da meno di 6 mesi scatterà la sorveglianza: potranno recarsi in classe, saranno sottoposti a test e dovranno indossare per i 10  giorni successivi al contatto una mascherina FPP2. Diversa è la situazione alle elementari dove per un solo caso di contagio accertato la classe verrà sottoposta a tampone e, se non viene riscontrata altra positività, si continua ad andare a scuola ripetendo il tampone dopo 5 giorni. Proprio queste nuove disposizioni hanno dato vita ad un dibattito molto acceso: i genitori che vogliono tenere al sicuro i propri figli stanno cominciando a documentarsi a riguardo. Facendo un giro sui vari store online si può incappare più di una volta nella dicitura mascherine fpp2 per bambini. La domanda alla quale ci preme rispondere, per schiarire le idee dei genitori più confusi, è questa: esistono mascherine fpp2 per bambini?

Mascherine FPP2: per cosa nascono

Per rispondere a questa domanda ci sembra utile fare una breve digressione sull’utilizzo delle mascherine filtranti. Quando il mondo ancora non conosceva il Coronavirus, le mascherine fpp2 erano utilizzate solo in determinati contesti, come per esempio da chi svolge lavori usuranti e a contatto con sostanze dannose per la salute. La loro struttura interna, permette infatti alle fpp2 di filtrare le particelle in uscita dalle vie respiratorie ma anche quelle in ingresso. A differenza delle chirurgiche, con una fpp2c è possibile proteggere se stessi e gli altri. Proprio per questo ad utilizzarle erano per lo più i lavoratori che ogni giorno venivano esposi al contatto con sostanze nocive per la salute.

FPP2 e Covid

Da quando il CoronaVirus ha cominciato a diffondersi nel mondo, sono stati fatti molti studi sui sistemi di protezione individuale e sulla loro capacità di prevenire il contagio. Si è scoperto, con il tempo, che la percentuale di protezione garantita dalle mascherine fpp2 è pari al 90%. . Ecco perché, pur non essendo prettamente un dispositivo medico, la fpp2 è utilizzata per proteggersi dal contagio nei luoghi chiusi ed affollati quali possono essere i mezzi pubblici ed i negozi. Ora, con il diffondersi della variante Omicron, molto più contagiosa, proteggersi è fondamentale.

Mascherine FPP2 pediatriche: esistono davvero?

Come abbiamo detto, la mascherina filtrante è nata come dispositivo di protezione sul luogo di lavoro, non è quindi specifica per il Covid. Proprio per questo, sembra un po’ azzardato pensare che durante due anni di Stato emergenziale si sia trovato il tempo di brevettare delle mascherine Fpp2 pediatriche. Ad un’indagine più accorta ci si può rendere conto che quelle che erano vendute su diversi store online come mascherine fpp2 pediatriche, siano solo mascherine normali, in misura più piccola. Le fpp2 pediatriche NON ESISTONO. Ne esistono solo di misure più piccole, per una migliore aderenza e protezione. Non sono quindi omologate e testate per i più giovani. Non solo, NON SOLO ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIE A SCUOLA (tranne per medie e superiori nel caso specificato sopra). A scuola i bambini possono indossare le chirurgiche o quelle in cotone. Quindi, il nostro consiglio è questo: diffidate sempre di quello che leggete online, affidatevi a prodotti certificati e approvati, soprattutto per quanto riguarda la salute dei vostri figli. È importante scegliere mascherine che abbiano il marchio CEEE e che siano quindi certificate e controllate prima di essere messe in commercio. Da oggi, con le nuove disposizioni del governo, sarà possibile acquistare fpp2 in farmacia ad un prezzo contenuto. Proteggere i più piccoli resta ad oggi la cosa più importante da fare, per permettere loro di vivere un futuro lontano dalle paure che hanno vissuto in questi anni. Con la collaborazione di tutti e molta molta attenzione, ne usciremo.

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: