Versace Kids primavera estate 2022: la linea Children Resort

Data di pubblicazione:16 Febbraio 2022
By Mancini
La mitologia greca ci parla di lei come di una strega malvagia, segretamente innamorata del bel Odisseo, che riusciva a pietrificare tutti con un solo sguardo. Fino al 1993 Medusa era solo questo. Quell’anno, l’idea visionaria di Gianni Versace trasforma la testa piena di serpenti in un simbolo importantissimo: la Medusa diventa il simbolo della casa di moda Versace.

Un po’ di storia Versace

Versace nasce in realtà nei primi anni 70, ma è con la direzione artistica di Gianni Versace che il brand trova il momento di maggiore successo. Nei pochi anni in cui Gianni Versace curò la direzione artistica del brand di famiglia, la moda subì rivoluzioni importantissime. Fu proprio grazie ad una intuizione di un allora giovane Versace che nasce la figura della top model come la conosciamo oggi: una donna che diventa il vero volto della maison per cui sfila. Un simbolo di glam e fascino insostituibile che diventa famosa anche oltre la passerella. Pensiamo ad icone come Kate Moss o Naomi Campbell, diventate con il tempo simbolo di un’era. Dopo la prematura morte di Gianni, il brand ha continuato a fare storia, anche se in modo diverso. Nel 2000, proprio grazie ad un iconico vestito Versace indossato da Jennifer Lopez, è nata la funzione ricerca di Google immagini. Quel bellissimo vestito dallo spacco vertiginoso destò la curiosità di tantissimi, che furono talmente incuriositi da quel capo da cercarne foto in rete. Lo stile di Versace è sempre stato molto riconoscibile, anche per i non addetti ai lavori: geometrie curatissime, colori sgargianti e materiali sempre pregiatissimi. Chi veste Versace lo fa sapendo di osare e di essere portatore di uno stile elegantissimo ma a cui non manca mai quel tocco di eccentricità.

Versace Kids: le origini della linea

È il 2012 quando il brand decide di espandersi ancora di più, creando una linea anche alla moda per bambini. Young Versace o Versace Kids si limita a declinare i capi più famosi del brand italiano in versione mini, per dare la possibilità ai genitori di replicare lo stile che amano di più anche sui loro piccoli. Con Mini me, la prima linea di Versace Kids, i must have di Versace sono stati reinterpretati per rendersi portabili anche dai bambini: colori super accesi e fantasie dal tocco un po’ punk ma comunque glamour. Come poteva in una linea Versace mancare il prodotto più iconico di tutto il brand?

Versace linea bambini la linea Children Resort

È stata presentata la linea per la prossima stagione, denominata “Children Resort 2022” che traspone al mondo dei più piccoli le stampe reinterpretate per l’occasione e caratterizzate da accese note di colore. Versace kids-Children-Resort-2022 Si nota subito qualche sostanziale differenza nel pattern: dai soliti motivi geometrici a cui il brand ha abituato i suoi affezionati, si è passati a motivi floreali e pieni di farfalle e altri elementi bucolici, perfetti per la primavera. La stampa Versace Jardin, è energica e divertente e si ispira al movimento fluido degli iconici foulard di seta Versace: i simboli del marchio sono rimpiccioliti per adattarsi ai più piccoli, dando un senso di gioia e movimento. Tra le nuove stampe troviamo la Royal Rebellion e la Barocco Goddess. Tutti questi nuovi elementi si sposano perfettamente con quelli iconici del brand, dando vita al giusto equilibrio tra innovazione e modernità. I capi realizzati per la linea Versace bambini sono declinati per i più piccoli, ma riescono in ogni caso a mantenere forte, chiara e riconoscibile l’identità originaria della griffe: non mancano mai, per esempio, i riferimenti all’iconica Medusa. La strega di Versace ricompare in piccoli dettagli e con linee più morbide. Colori, fantasie ed energie: la linea Versace bambini sembra interpretare al meglio la loro visione del mondo.    

Leave a comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: